FANDOM


Principale

Be Our Guest
Quinta Stagione, Dodicesimo Episodio
Be our guest
Informazioni Episodio
Data di trasmissione

13 Gennaio, 2016

Scrittori

Ryan Murphy, Brad Falchuk

Direttori

Ryan Murphy

Guida Episodio
← Precedente
Battle Royale
Successivo →
Chapter 1

Be Our Guest è il dodicesimo e ultimo episodio della quinta stagione di American Horror Story. La prima diretta TV americana dell'episodio è avvenuta il 13 Gennaio 2016 sui canali Fox.



TramaModifica

Liz Taylor che viene sgozzata dal dito agguantato, inconfondibile firma della Contessa. Liz spiega di essere stata la regista di una nuova era per l’hotel Cortez, che sarebbe diventato come “una famiglia per chi non ha amici”. La grande riapertura del Cortez è supervisionata dalla premiata ditta Liz & Iris, le quali hanno venduto tutti i pezzi della collezione d’arte della Contessa per finanziare un completo rinnovamento dell’hotel: ma ad assicurare il successo saranno le 4 stelle di Trip Adventures, il sito per cui lavorano due critici pronti a fare check-in. Salvia per scacciare gli spiriti, lenzuola di cotone egiziano, cocktail nei mini-bar, water giapponesi di ultima generazione. Questo però non basta per rilanciare il Cortez, perchè il dolore è rimasto e come dice Sally “io sono ancora qui“. Con un balzo infatti, Sally uccide con una siringa uno dei due critici, e l’altra, in fuga, viene agguantata da Will Drake, che la accoltella. Lo stilista è un novizio di questo giro di fantasmi assassini, ma è pronto a mettersi in pari.

Le nuove manager decidono allora di indire una riunione con tutti i fantasmi presenti nell'hotel, stabilendo con loro un patto: basta clienti assassinati, o il Cortez rischia di chiudere. Alla riunione partecipano Vendela e Agnetha, Mr Woo (la loro prima vittima), Marcy, l’hipster barbuto ucciso da Tristan e dalla Contessa, Will Drake e Mrs Evers. Vengono anche citati i fantasmi di Bebe e Justin, a quanto pare i due infestano i corridoi lamentandosi per il cavolo nero. In arrivo a Los Angeles ci sono due squadre molto importanti di football, ma non pernotteranno al Cortez se scoprono che l’hotel è infestato: i due stanno parlando indirettamente soltanto a Sally e Will, che si rifiutano di smettere con gli omicidi perché è l’unico momento in cui si sentono vivi. Persino Iris ha smesso di uccidere, e adesso si accontenta del sangue che viene donato. Anche Mr March appare ed è d’accordo con Iris e Liz, le uccisioni devono finire qui, e vale anche per lui, l’opera dei Dieci Comandamenti è stato il suo epilogo. Se i fantasmi continueranno a uccidere il Cortez dovrà chiudere, e loro saranno tutti costretti a traslocare nell’aldilà e a scoprire cosa li aspetta.

L’azienda di moda di Will Drake è in fallimento da quando è morto, per cui nessuno sta più finanziando l’hotel. Mr March spiega che il Dipartimento dell’Interno dello stato americano ha sei criteri per definire “storico” un edificio, e il Cortez ha tutte queste caratteristiche. Tranne una, il tempo: 23 agosto 2026 – 100 anni da quando è aperto, e quindi diventerà a tutti gli effetti un edificio di importanza storica per il Paese. In breve, i fantasmi saranno per sempre al sicuro perché il Governo non potrà demolire il Cortez neanche se volesse. Sally però si rifiuta di smettere con le uccisioni e Mr March le ricorda che qualora disobbedisse al suo ordine, sarebbe perseguitata dal Demone della Dipendenza. Sally gli risponde che preferisce l’inferno, tanto non sarà meglio del Cortez perchè a differenza degli altri lei non può uscire e trovare qualcuno con cui rifarsi la vita. È destinata a rimanere sola e continuerà ad uccidere finché non troverà qualcuno. Iris porta a Sally una bottiglia di champagne in segno di pace, ma le due abbandonano le smancerie quando appare chiaro che ne sono passate troppe tra di loro per preoccuparsi delle apparenze. Sally vuole continuare ad uccidere perché l’unico momento in cui non si sente sola è quando infligge a qualcuno il dolore che prova. Iris menziona il fatto che non è più la stessa da quando John l’ha abbandonata, suggerendo che la sua esperienza col figlio Donovan è simile, entrambi amori non corrisposti. Ma Sally non la vede proprio così. Decisa ad aiutarla, Iris la esorta a smettere di vivere nel 1994, adesso il Cortez offre il wi-fi gratis in ogni stanza e le regala un iPhone con già caricato Instagram, Facebook e Twitter: Sally può decidere di vivere al giorno d’oggi, e continuare a guardare avanti. Il suo primo posto su instagram è “Nessuno al giorno d’oggi deve essere per forza solo”: ed è così che nasce il fenomeno dei social @SallyThatGurl, con milioni di persone la seguono e pendono dalle sue labbra. Finalmente Sally non si sente più sola, e non ha più bisogno nemmeno delle droghe. Getta così il suo kit di siringhe dalla finestra, facendo fare alla sua tossicodipendenza la stessa fine che fece lei, 22 anni prima, quando Iris la spinse giù dal Cortez.

A un anno dalla sua morte, Will non trova una ragione per andare avanti, per cui continua ad uccidere “per sentirsi vivo”. La sua casa di moda è destinata al fallimento, ma è grato per ciò che Liz Taylor ha fatto per Lachlan, il figlio è stato mandato ad Ojai, presso la Tatcher, una delle migliori scuole del Paese, Will ha paura di rivederlo e vuole proteggerlo dal Cortez. Liz lo stuzzica però lo esorta a reinventarsi. L’opinione pubblica non sa che Will è morto e ha varie teorie, è in riabilitazione, ha avuto un crollo nervoso e tanti altri scandali immaginari che gli stanno facendo una gran pubblicità. Perciò è giunta l'ora che torni a disegnare. Liz si propone come volto della compagnia, così che lui potrà rimanere confinato al Cortez senza destare sospetti. Liz prende il controllo della casa di moda di Will Drake, ed inizia la rinascita. Il Cortez diventa la nuova maison di Will e delle sue creazioni, e i fantasmi si reinventano modelli delle collezioni, persino Ramona. Will Drake rimane elusivo e misterioso, un po’ come Howard Hughes: l’art deco torna di moda, e le sfilate di Will sono degli eventi esclusivi e selezionatissimi, senza telecamere né telefoni.

Liz è comunque triste perchè le manca il suo Tristan, e non si capacita del perché non si sia mai palesato sotto forma di fantasma al Cortez. Iris decide di aiutarla, ed entra in contatto con Billie Dean Howard, una famosa sensitiva che conduce un suo programma su Lifetime. Billie arriva così all'hotel e cerca di contattare Tristan, infine riuscendoci. La sua presenza viene percepita dalla sensitiva, che rivela che però Tristan si rifiuta di parlare a Liz. Lei si incolpa di questo, dicendo che è a causa sua che il suo amato è morto perchè “L’amore uccide molto di più dell’odio”. Prima di congedarsi, Billie rivela che a contattarla c’è anche Donovan, che si trova in un bellissimo posto ora, dove tutto profuma dei pancake ai mirtilli che gli preparava Iris ogni sabato mattina. “Ti voglio bene mamma” sono le parole che affida alla sensitiva.

Liz si rassegna a non avere più amore nella sua vita, finché non arriva Isabelle, la primogenita di suo figlio Douglas e di Janice, sua moglie. Ma la felicità dura poco perchè Liz rivela all’amica Ramona che gli è stato diagnosticato un male incurabile, infatti è la prima donna al mondo ad avere un tumore alla prostata, giunto ad uno stadio troppo avanzato per essere curato. Non lo ha detto al figlio e a sua nuora perchè se tutto va secondo i suoi piani, lei non dovrà nemmeno farli soffrire, perché continueranno a poterla visitare al Cortez. Per lei il virus antico non è un’opzione, e così si rivolge ai fantasmi del Cortez, tutti riuniti, per aiutarla a rinascere come fantasma come una vera famiglia. Sul letto Liz ha disteso armi di ogni genere e forma, vuole essere ucciso dalla sua famiglia di fantasmi per potersi unire a loro e non lasciare più il Cortez, che adesso è diventato un posto molto più felice. Anche la Contessa appare, ed in quel momento Liz si rende conto di quanto le fosse mancata la sua grande amica. Elizabeth le dice che lei è sempre stata la sua creazione preferita, e adesso vuole aiutarla nella sua transizione ancora un’ultima volta. La Contessa la sgozza.

Mentre Liz contempla il suo cadavere ancora sanguinante, Tristan appare sull’uscio della camera dicendo di amarla. La donna però è confusa perché era convinta che lui non le volesse più parlare. Tristan le spiega che Liz aveva ancora della vita da vivere quando provò a contattarla tramite Billie Dean. Liz sorride commossa, gli dice che lui la fa morire e i due innamorati finalmente si ricongiungono con un bacio.

Il 30 ottobre 2022, arriva la Notte del Diavolo, mancano poco meno di quattro anni alla dichiarazione di “edificio storico” dell’hotel Cortez. Una donna si reca alla reception chiedendo la camera numero 44, quella dove Mr. Woo è morto. Liz le dice che la stanza è occupata, ma lei insiste, ha prenotato 3 settimane fa, le è stata addebitata la camera e adesso vuole la sua stanza. Si tratta di Billie Dean Howard, che da quella volta che invocò il fantasma di Tristan non ha più mollato la presa sul Cortez. Iris confida a Ramona di essere frustrata dalla cattiva pubblicità che Billie Dean sta facendo al Cortez. All’inizio dovevano essere tre speciali in prima serata, ma l’hotel è diventato una meta per strambi e maniaci desiderosi di avere contatti ravvicinati coi fantasmi.

John Lowe, giunge all’hotel per le celebrazioni della Notte del Diavolo e Iris lo accoglie con un abbraccio. Anche John non apprezza la presenza ficcanaso di Billie Dean, che da anni cerca disperatamente di invocarlo e di entrare in contatto con l’assassino dei Dieci Comandamenti. John decide che è tempo di risolvere il problema una volta per tutte, e dice ad Iris di mandare Billie Dean nella sua stanza, la numero 64, ma di far presto perchè mancano 3 ore al tramonto. Billie Dean ha finalmente avuto quello che desiderava, la possibilità di parlare col fantasma di John Lowe. Il killer dei Dieci Comandamenti le concede un’intervista, raccontando cosa successe dopo la sua fuga dal Cortez. John era convinto di stare ripulendo il mondo, tuttavia, mentre lui era in fuga con Alex, Holden e Scarlett, non era in grado di procurare il sangue che serviva a sua moglie e al figlioletto per sostentarsi, John non voleva uccidere nessuno che non se lo meritasse, ma loro avevano bisogno di sangue umano. Fu così che, su consiglio di Scarlett, la famiglia Lowe tornò a vivere al Cortez, eccezione fatta per Scarlett, che avendo ancora la possibilità di vivere una vita normale, viene mandata a studiare alla Thatcher proprio come Lachlan. In tutto questo, la polizia di Los Angeles continuava a dargli la caccia, e quando finalmente trovarono John, durante uno scontro a fuoco lui scappò verso il Cortez per poter morire al suo interno. Billie vuole parlare della sua famiglia, ma per John quello è un argomento off-limits, in compenso però può portare Billie Dean a scoprire i segreti della Notte del Diavolo, cioè l’unico giorno in cui John Lowe si manifesta al Cortez e al mondo dei vivi.

Camminando per i corridoi del Cortez Billie Dean ricorda la casa degli Harmon, “è come essere a un concerto rock dei morti” dice, e John è pronto a farle conoscere delle rockstar dei morti. Ad accoglierla nella stanza 78 ci sono Jeffrey Dahmer, Richard Ramirez, Aileen Wuornos, John Wayne Gacy, Zodiac e James Patrick March; tutti riuniti assieme a John e pronti a celebrare la Notte del Diavolo. Billie Dean si sente svenire a causa di tutta l’energia oscura delle loro presenze, e nemmeno la luce bianca con cui era convinta di essere protetta può aiutarla. James March la ammanetta ad una sedia e le promette che sarà la loro ultima vittima di quella notte se non smetterà di parlare del Cortez. Billie Dean domanda loro come faranno ad accertarsi che manterrà la parola data, sono pur sempre fantasmi, e non hanno potere al di fuori dell’hotel. A questo però pensa Ramona, che ha a cuore quanto loro la discrezione di chi è a conoscenza dei segreti del Cortez. Billie Dean fugge urlando per l’atrio impaurita dalla donna.

Di ritorno nella stanza 64, John viene accolto da una ragazza bionda, è sua figlia Scarlett, che ormai ventenne è venuta a trovare la famiglia. Nel letto si trovano invece Alex e Holden addormentati in un sonno profondo. John la ringrazia di essere venuto a trovarla, e Scarlett scherza che è l’unico membro della famiglia ad invecchiare. Suo padre le rivela che ha paura di addormentarsi, perché poi per un altro anno scomparirà tutto quanto e non potrà più stare con Holden, Scarlett e sua moglie Alex. Scarlett rincuora il padre dicendogli di riposarsi, indugiando, John si corica assieme alla moglie e al figlioletto, chiude gli occhi e si abbandona alla stanchezza.

Al bar del Cortez la Contessa Elizabeth è in attesa della sua prossima vittima. Un bell’uomo si avvicina al bancone, e la Contessa spegne la sua sigaretta nel Martini quasi finito per iniziare la "caccia". Gli sguardi si incrociano, il sorriso magnetico di Elizabeth conquista il giovane, al quale lei rivolge un complimento al quanto familiare: “Hai una mascella da urlo“.

CastModifica

Cast PrincipaleModifica

Cast RicorrenteModifica

Special Guest CastModifica

Guest CastModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale