FANDOM


Lana Winters è un personaggio principale della seconda stagione di American Horror Story, ed è interpretato dall'attrice Sarah Paulson.


BiografiaModifica

Seconda StagioneModifica

Welcome to Briarcliff

La giornalista Lana Winters, fingendosi interessata al panificio adiacente, si reca al manicomio per poter redigere un articolo sul celebre Bloody Face, per l'appunto Kit Walker. Purtroppo però il suo secondo fine viene scoperto dalla suora che inizia ad indagare sulla sua vita privata, fino a scoprire la sua omosessualità che la condannerà al manicomio per tutta la vita.

Tricks and Treats

È il 1964, il giorno prima di Halloween e nella casa della giornalista Lana Winters la sua ragazza è decisa a farla uscire dal manicomio di Briarcliff, ma nella notte viene uccisa da "Bloody Face". Nel manicomio suor Jude insieme al dott. Arden fanno l'elettroshock a Lana per tenerla a bada e il dott. Oliver Thredson, psichiatra incaricato dalla Corte, stabilisce che Kit è pazzo e che quindi non sarà condannato a morte ma rimarrà nel manicomio, ma lui è deciso a scappare da lì. Nel frattempo Lana cerca dei complici per evadere da lì. Tentando poi di terminare il rito va via la luce e tutte le porte del manicomio si aprono così Lana e Grace cercano di scappare, Kit le vede e cerca di andare con loro ma la giornalista li fa fermare urlando, non essendo d'accordo con la fuga di quello che considera un omicida.

Nor'easter

Il dottor Thredson viene avvicinato da Lana che vuole mandare un messaggio a Wendy e lo psichiatra accetta. Shelley chiede a Grace di permetterle di scappare con lei e Kit. Thredson racconta a Lana della sua visita alla casa di Wendy, che si è rivelata vuota. Dice a Lana che crede che Wendy sia stata uccisa a causa di alcune similitudini con gli altri casi di Bloody Face. Inoltre crede che gli investigatori non proseguiranno le indagini perché credono che Kit sia l'assassino. Durante la proiezione Shelley, Lana, Grace e Kit cercano di scappare. Mentre Shelley distrae un inserviente con le sue abilità, Grace, Kit e Lana riescono ad uscire dal manicomio dirigendosi verso la strada. Fuori, le creature che vivono nel bosco spingono i tre fuggitivi a rientrare nel manicomio. Mentre fuggono si imbattono nei resti della paziente messicana e di altre persone. Suor Mary avvisa suor Jude della sparizione di alcuni pazienti e quest'ultima, ubriaca, ferma il film e dice a tutti di tornare nelle loro stanze, credendo che i pazienti scappati siano la ninfomane, la messicana e la testa a punta. Lana, Grace e Kit sono seduti ai loro posti, bagnati e sporchi di fango.

I Am Anne Frank (Part 1)

Thredson consiglia a Lana una terapia dell’avversione, lei però crede che non esiste una cura per la sua “malattia”. Dopo un po' di riluttanza, Lana si lascia convincere e Thredson inizia a mostrarle diapositive di donne nude per favorire la sua repulsione. Dopo fa entrare un paziente e invita Lana a toccarsi e a toccare l'uomo, nudo. Lei però non riesce a completare la terapia. Thredson promette a Lana che la aiuterà ad uscire dal manicomio entro la fine della settimana.

I Am Anne Frank (Part 2)

Thredson dice a Lana che deve nascondersi a casa sua, ma lei inizia a sentirsi a disagio quando nota un paralume fatto con pelle umana e una ciotola fatta con mezzo cranio. Con la scusa di andare in bagno, esplora la casa e trova una stanza piena di strani attrezzi. Thredson la scopre e la fa cadere in una botola. Quando si risveglia, si ritrova incatenata al pavimento e vede il corpo morto e congelato di Wendy. Thredson in seguito indossa la maschera fatta con pelle umana e chiede a Lana di baciare Wendy, dicendole di non aver paura che non può mordere, in quanto le ha rimosso i denti e li ha messi sulla sua maschera.

The Origins of Monstrosity

Lana si sveglia felicemente in un letto, accanto ad una foto di Wendy. Finché non vede il dottor Thredson che cucina la colazione. Lui le racconta di essere orfano e di non aver mai ricevuto affetto. Inoltre le racconta di quando era uno studente di medicina e della prima volta che ha scuoiato un cadavere che gli ricordava sua madre. Ma, schifato dall'odore di formaldeide, inizia a fare tale pratica solo su vittime vive. Kit chiama Thredson per raccontargli che Grace ha visto Alma e lo chiama bugiardo quando il medico gli nega ogni aiuto futuro. Poi scopre che Lana ha cercato di scappare, tagliando la catena. Indossa la maschera e si prepara a punirla. Ammette che quando Kit è stato arrestato lui era presente e di aver sentito dire da Lana che il suo obiettivo era quello di scoprire il più possibile sul killer.

Dark Cousin

Thredson stupra Lana che inizia così a vedere Shachath, l'angelo nero, ma lei si rifiuta di morire. Thredson torna e chiede a Lana se vuole morire strangolata o con la gola tagliata. Mentre lui prepara un sedativo, lei lo attacca e lo tramortisce. Poi fugge. Per strada ferma un'auto, guidata da un uomo che inizia a rivelare un comportamento misogino perché la moglie lo ha tradito dopo 10 anni. L'uomo non vuole portare Lana dalla polizia e inizia a guidare spericolatamente, estraendo una pistola. Lana vede ancora l'angelo nero seduto dietro e l'uomo si spara in bocca causando un incidente. Lana si risveglia a Briarcliff, dove è stata trasportata dopo l'incidente. Dice a suor Mary che Kit è innocente perché Bloody Face è in realtà Thredson. La suora, che sa già come stanno le cose, le dice che le crede e che a Briarcliff sarà al sicuro. Mentre se ne va dice alla guardia Frank che Lana è solo confusa a causa dell'incidente.

Unholy Night

Lana è preoccupata dal fatto che suor Mary non abbia fatto nulla contro il dottor Thredson, ma scopre che Kit è tornato al manicomio. È stato drogato e sogna Alma incinta che si trasforma in una Grace incinta. Lana lo sveglia mentre si sta scusando con Alma per averla uccisa. Lana gli spiega che Thredson è il serial killer e che vuole provare la sua innocenza. Lana trova un telefono, ma viene interrotta dalla presenza di Thredson prima che possa comporre il numero. Le dice che ha distrutto tutte le prove e che le permetterà di raccontare tutto alla polizia, sicuro che nessuno crederà a una pazza. Kit irrompe nella stanza e colpisce Thredson con un estintore. Lo rinchiudono in uno sgabuzzino.

The Coat Hanger

Lana incontra suor Mary Eunice, che sembra sapere che lei è incinta. Lana cerca di negare che il dottor Thredson l'ha stuprata e suor Mary le mostra un documento che dimostra che è incinta. Lana e Kit discutono su cosa devono fare di Thredson: lei lo vuole uccidere, ma Kit lo vuole vivo perché è la prova che lui è innocente. Decidono di parlargli: Lana gli dice che è incinta e lo fa confessare. Lui dice di aver ucciso tre donne e nel frattempo Kit, nascosto, registra la confessione. Lana dice a Thredson che ha abortito con un appendino per vestiti, mentre Kit nasconde il nastro nella stanza dell'idroterapia. Lana torna da Thredson per ucciderlo, ma è fuggito. Suor Mary la ferma e nota l'appendino con cui Lana ammette di aver abortito. In realtà, la suora le assicura che il bambino è ancora vivo nel suo ventre.

The Name Game

Nel soggiorno, Lana si avvicina a Jude e le chiede il suo nome, offrendole aiuto per riprendersi dall'elettroshock. Ciò causa a Jude un'allucinazione e canta la canzone “The Name Game” con gli altri pazienti. Lana la riporta alla realtà chiamandola per nome. Kit rivela a Thredson dov'è il nastro con la sua confessione: nella stanza dell'idroterapia. L'uomo va nella stanza, ma scopre che il nastro è sparito: Lana entra nella stanza e dice di aver cambiato posto al nastro, minacciando di consegnarlo alla polizia. Nel soggiorno, la Madre Superiora fa visita a Jude. Quest'ultima chiede alla Madre Superiora di aiutare Lana a scappare dal manicomio.

Spilt Milk

La Madre Superiora consegna a Lana la sua cartella clinica per permetterle di dimostrare cosa accade nel manicomio. Mentre sta per abbandonare l'edificio, Lana deve stare attenta al dottor Thredson che sta parlando con Kit. Quest'ultimo accortosi di lei riesce a sviare l'attenzione di Thredson fino a che la donna si trova praticamente oltre la porta d'ingresso. Thredson percepisce qualcosa. Esce dal manicomio ma può solo vedere Lana salire su un taxi e mostrargli il nastro con la registrazione della sua confessione. Quando rincasa, Thredson trova Lana ad aspettarlo, armata. La donna gli comunica che la polizia ha il nastro e vuole sapere cosa ha fatto a Wendy. Lui le dice che ha fatto sesso con il suo corpo ormai privo di vita e poi l'ha fatta a pezzi. Mentre Lana gli promette che marcirà in prigione Thredson le fa presente che uno come lui, al massimo, finirà in manicomio per qualche anno e non di più. L'uomo continua a parlare pacatamente e apre un cassetto nel quale tiene una pistola ma non si saprà mai se aveva l'intenzione di prenderla. Lana gli spara al collo uccidendolo. Lana e le sue amiche fanno visita alla lapide di Wendy, anche se il corpo non è mai stato ritrovato. Lana dice alle amiche che vuole trasferirsi a New York, ammettendo che tutto ciò che è successo è accaduto perché voleva a tutti i costi indagare su Briarcliff. Lana si reca da una donna per praticare un aborto. Mentre la donna sta per iniziare la procedura, Lana rivive i momenti che ha vissuto nel manicomio e ferma tutto. Qualche mese dopo Lana porta i detective nel manicomio per liberare Jude, ma il Monsignore dice loro che Jude si è suicidata e il suo corpo è stato cremato. Nonostante ciò, un piatto di cibo viene portato in una cella nel seminterrato dove c'è Jude. Lana dà alla luce il bambino e, anche se in principio si rifiuta di prenderlo in braccio, decide di tenerlo.

Continuum

Nel 1969 Lana è ospite in una libreria e legge un passo del suo nuovo libro, “Maniac”. Immagina Wendy e Thredson fra il pubblico, che la accusano di aver cambiato la realtà nel libro per vendere più copie. Kit arriva per lamentarsi del fatto che lei non è riuscita a far chiudere Briarcliff. Inoltre le dice che Alma è stata rinchiusa nel manicomio, ma è morta. Lana dice che solo lei e Kit sono sopravvissuti, ma Kit le dice che Jude è ancora viva perché le ha parlato, anche se lentamente sta perdendo ogni contatto con la realtà. Lui spera che le novità in merito a Jude aumentino in Lana la voglia di far chiudere Briarcliff, ma lei gli dice che Jude sta subendo quello che per tanto tempo ha fatto agli altri.

Madness Ends

Nel 2012 Johnny entra nel manicomio, ormai abbandonato, ascoltando un audiobook chiamato “Racconti da Briarcliff”, scritto e letto da Lana. Mentre si aggira per i bui ambienti dell'edificio, immagina di incontrare sua madre e suo padre; nella sua immaginazione, Lana gli confessa di non averlo mai voluto, gli dice che sin dall'inizio non vedeva l'ora di abbandonarlo, che non sarebbe mai dovuto nascere; Thredson, invece, rimpiange di non averlo mai conosciuto, gli parla di tutto l'amore che provava per lui, sin da prima che nascesse, accusando la donna di non aver permesso ai due di volersi bene, di averli allontanati per sempre. Nel frattempo, Lana è diventata una famosa scrittrice e reporter televisiva; durante un'intervista, racconta alcuni momenti dolorosi del suo passato; si rifiuta di parlare della storia che l'ha lanciata, il suo calvario con Bloody Face, così comincia a raccontare di quando, nel 1971, si era introdotta con la sua troupe nel manicomio, usando come passaggio il vecchio tunnel segreto. Lo scopo principale era quello di girare un documentario denuncia sui soprusi che si perpetravano all'interno di Briarcliff; le condizioni di degrado sono aumentate notevolmente da quando l'istituto è stato venduto allo stato, le riprese raccolgono moltissimo materiale utile; tra le altre cose, Lana intervista una guardia, incalzandola sulle condizioni degli internati, e mettendola in chiara difficoltà. Durante il racconto, la donna descrive la liberazione di Jude.

A questo punto, Lana svela alla sua intervistatrice che questo fatto, per quanto significativo e toccante, non si è mai verificato. Una volta entrata nel manicomio, infatti, Lana fa di tutto per scoprire la nuova identità di Jude ma, una volta scoperta, viene anche a sapere che l'ex suora è stata rilasciata tempo addietro per essere affidata alla tutela di Kit.

Viene a questo punto presentato un nuovo flashback, durante il quale vediamo Lana in compagnia di Kit; i due parlano di Jude, Kit le racconta di come, perse entrambe le donne che amava, cominciò a frequentare Briarcliff per far visita a Jude; una volta capito che nella donna vi era ancora vita e che l'unico modo per salvarla era tirarla fuori dall'istituto, fece in modo che gli venisse affidata la sua custodia. Ottenutala con semplicità, portò Jude a vivere con lui e i suoi bambini. Dopo un primo periodo di convivenza difficile, durante il quale Kit e i suoi due figli aiutarono Jude a disintossicarsi dai medicinali che le venivano somministrati a Briarcliff, la vita in casa sembrava procedere bene, sinché un giorno, troppo turbata dai ricordi che ormai avevano irreparabilmente segnato la sua vita, Jude esplose coi due piccoli, comportandosi come se lei fosse di nuovo la vecchia suor Jude, tornata a capo dell'istituto psichiatrico; Kit tornò a casa proprio mentre la donna minacciava i bambini con una scopa, urlando loro insulti e promettendo castighi. Intimando ai bambini di uscire, Kit fece per raggiungere Jude per calmarla, ma suo figlio, dicendogli che andava tutto bene, prese per mano la donna e così fece anche la sorellina; i due accompagnarono Jude in una passeggiata nel bosco, al ritorno dalla quale tutto era cambiato. Kit non sa spiegare cosa sia successo quel giorno, ma è sicuro del mutamento avvenuto nella donna, che finalmente sembrava aver trovato la pace con se stessa e col mondo. Passarono così sei mesi di vita spensierata, durante i quali Jude conobbe per la prima volta nella sua vita la vera felicità. Una sera, mentre la donna insegnava qualche passo di danza a Kit e ai bambini, cominciò ad uscirle sangue dal naso. Fu l'inizio di una malattia che la condusse in breve tempo alla morte. Quando l'Angelo della Morte tornò a far visita a Jude, questa lo accolse senza ripensamenti, lasciandosi baciare dopo aver salutato con parole profonde i due bambini e Kit.

Tornando nel 2012, Lana chiede una pausa nell'intervista, stanca e turbata dai vecchi e dolorosi ricordi. Chiede che le venga portata dell'acqua; a porgerle una bottiglietta è suo figlio, Johnny, apparentemente sul posto come membro della troupe. L'intervista riprende; a Lana viene chiesto di parlare di un'altra sua importante inchiesta, che però fu accolta con maggiori contrasti dalla critica del tempo; veniamo così a sapere che l'inchiesta riguardava il cardinale di New York, Timothy Howard; dopo aver più volte chiesto di parlare con lui, senza successo, Lana fa in modo di incontrarlo di sorpresa; gli pone molte domande scomode, alle quali l'uomo non risponde, andandosene via velocemente a bordo della sua macchina; tuttavia, quelle stesse domande risvegliano i sensi di colpa di Timothy, che decide di porre fine alla propria vita, tagliandosi i polsi e lasciandosi morire nella vasca da bagno.

Rivelando un particolare molto personale della propria vita, Lana ammette di aver mentito, dal momento che nel suo libro diceva esplicitamente che suo figlio era morto subito dopo il parto, descrivendo l'evento come un singolare episodio di ironia della vita. Il bambino però è vivo; lei non poté crescerlo, odiando troppo tutto quello che esso significava per lei, ma, nonostante questo, più volte durante la propria vita provò pentimento per aver abbandonato suo figlio. In particolare, ricorda di quando riuscì a ritrovare il bambino, desiderando più di tutto poterlo rivedere per accertarsi che stesse bene; si racconta un episodio durante l'infanzia di Johnny, nel quale troviamo che il bambino viene picchiato e umiliato da un bullo. Lana, vedendo la scena, interviene, offrendo protezione al piccolo e dandogli un po' di conforto, prima di andarsene di nuovo, questa volta per non riapparire più nella vita del figlio. Continuando il racconto del proprio passato, Lana dice che Kit si risposò con Allison, una ragazza della coopertiva. In seguito morì per un cancro al pancreas negli anni '80 e che, improvvisamente, sparì nel nulla, senza che nessuno sapesse mai cosa realmente fu accaduto. Viene infatti mostrato Kit che viene rapito dagli alieni mentre è a casa, ormai indebolito e costretto alla sedia a rotelle.

April finisce l'intervista, soddisfatta e sinceramente commossa da tutte le confidenze dell'altra e lascia Lana da sola nel suo appartamento. Lana si appresta a prepararsi un drink ma, quando fa per prendere il bicchiere, ne solleva due; quindi, rivolgendosi direttamente a suo figlio, lo esorta ad uscire allo scoperto, facendogli capire che non solo sa di non essere sola in casa, ma anche di aver riconosciuto Johnny. Lui non capisce come lei abbia potuto capire la sua identità, mentre a noi viene mostrato come la polizia avesse preventivamente messo in guardia Lana sulle azioni dell'uomo, accusato di numerosi omicidi, tra cui quelli degli attuali proprietari della vecchia casa di Thredson. Ugualmente stupita si dimostra Lana per il fatto che Johnny sia riuscito a risalire alle sue origini, arrivando sino a lei e a Bloody Face; così lui le rivela di aver capito di trovarsi di fronte a sua madre sin da quel giorno in cui lei lo aveva aiutato da bambino, affrontando quel bullo di cui raccontava pochi minuti prima.

È a questo punto che Lana gli porta via la pistola e, inaspettatamente, gli spara in fronte, nello stupore di Johnny, che però non ha tempo di reagire. Le ultime immagini sono nuovamente ambientate nel passato, nel 1964; vediamo un dialogo tra suor Jude e Lana, prima di essere internata a sua volta nel manicomio. Jude mette in guardia la donna a proposito della sua ambizione, usando le parole: "Se lei guarda in faccia il male, il male farà altrettanto con lei”.

NavigazioneModifica

Scream Queens
Prima Stagione
Cast Principale:
Chanel OberlinSadie SwensonLibby PutneyHester UlrichChad RadwellCathy MunschGrace GardnerZayday WilliamsWeston GardnerGigi CaldwellEarl GreyPeter Martinez
Guest Cast:
Denise HemphillSonya HerfmannBoone ClemensRodgerDodgerCaulfield Mount HermanShondell WashingtonFeather McCarthySteven MunschJenniferSamTiffany DeSalleAgatha BeanSophiaCocoBethanyAmyMandy Greenwell
Co-Stars Cast:
Melanie DorkusMrs. HerfmannMr. HerfmannBunny RadwellTad RadwellThad RadwellBrad RadwellDetective ChisolmAaron Cohen
Seconda Stagione
Cast Principale:
Chanel OberlinSadie SwensonLibby PutneyHester UlrichChamberlain JacksonCathy MunschZayday WilliamsBrock HoltCassidy CascadeIngrid Marie Hoffel
Guest Cast:
Denise HemphillChad RadwellCatherine HobartTylerJaneBill
Co-Stars Cast:
Prossimamente...
American Horror Story
Prima Stagione
Cast Principale:
Vivien HarmonBen HarmonTate LangdonViolet HarmonLarry HarveyConstance Langdon
Guest Cast:
MarcyHayden McClaineNora MontgomeryAdelaide LangdonLeahHugo LangdonBeauregard LangdonMoira O'HaraPatrickChad WarwickBillie Dean Howard
Seconda Stagione
Cast Principale:
Oliver ThredsonTimothy HowardLana WintersKit WalkerMary Eunice McKeeGrace BertrandArthur ArdenJude Martin


Guest Cast:
Wendy PeyserShelleyAlma WalkerTeresa MorrisonShachathClaudiaJohnny MorganLeo MorrisonLeigh EmersonPepperBloody Face


Terza Stagione
Cast Principale:
Cordelia FoxxZoe BensonMyrtle SnowKyle SpencerMisty DayMadison MontgomerySpaldingDelphine LaLaurieFiona Goode


Guest Cast:
NanThe AxemanBorquita LopezPauline LaLaurieLuke RamseyLouis LaLaurieJoan RamseyPapa LegbaHank FoxxAnna Leigh Leighton QueenieMarie Laveau


Quarta Stagione
Cast Principale:
Bette e Dot TattlerJimmy DarlingDell ToledoGloria MottStanleyMaggie EsmereldaDandy MottDesiree DupreeEthel Darling Elsa Mars


Guest Cast:
PaulLegless SuziMa PetiteAmazon EveTwistySaltyIma WigglesDora BrownRegina RossCorey BachmanBonnie LiptonMassimo DolcefinoMarjorieJack ColquittEdward MordrakeChester CrebMichaelPepper


Quinta Stagione
Cast Principale:
IrisSally McKennaJames Patrick MarchJohn LoweDonovanAlex LoweLiz TaylorWill DrakeRamona RoyaleElizabeth Johnson


Guest Cast:
MarcyTristan DuffyMax EllisonLachlan DrakeVendelaScarlett LoweHolden LoweAgnethaRudolph ValentinoNatacha RambovaJustinBebeGabrielWrenBartholomewQueenieHazel EversBillie Dean HowardAileen WuornosFriedrich Wilhelm Murnau


Sesta Stagione
Cast Principale:
Sidney Aaron JamesShelby MillerMatt MillerLee MillerThomasin WhiteAmbrose WhiteEdward Philippe MottElias CunninghamAudrey TindallRory MonahanAgnes Mary WinsteadDominic BanksMonet TumusiimeDylan
Guest Cast:
Sophie GreenJether PolkTodd Allan ConnorsMiloScáthachFlora HarrisMason HarrisCricket MarloweMama PolkGuinnessPriscillaMiranda JaneBridget JaneDiana CrossPiggy ManLana Winters

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale